Parmareggio informa

Scopri il mondo Parmareggio in tutte le sue forme.

PARMAREGGIO E ASEOP PER COSTRUIRE "LA CAUSA DI FAUSTA"
Pubblicato il 20/12/2015 nella categoria Sponsorizzazioni

ASEOP
L’Associazione Sostegno Ematologia Oncologia Pediatrica è un’Associazione di Volontariato dotata di personalità giuridica fondata a Modena nel 1988 su iniziativa di genitori di bambini con problemi oncoematologici. L’idea nasce dall’esigenza di intervenire in modo diretto, in un’ottica di lavoro sociale, nella realizzazione di attività di supporto dapprima al Reparto di Oncoematologia Pediatrica dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Policlinico di Modena allo scopo di migliorare in modo sensibile la qualità di vita dei piccoli pazienti e delle loro famiglie, per poi estendere la propria mission oltre oceano.
Gli SCOPI dell’Associazione sono:
Aiutare i bambini affetti da patologie oncoematologiche e le loro famiglie, sia durante che dopo il periodo di degenza, con particolare riguardo all’ospitalità e al sostentamento per coloro che provengono da zone lontane dell’Italia e del mondo, alla frequenza scolastica nel periodo di degenza oltre all’aspetto ludico ed al reinserimento dei piccoli pazienti fuori terapia nella società. Contribuire, inoltre, in modo concreto al miglioramento strutturale e strumentale del reparto pediatrico dove i bambini vengono seguiti.
Sensibilizzare e diffondere la conoscenza di tematiche specifiche quali le patologie oncoematologiche e non in età pediatrica, le modalità terapeutiche, il trapianto di midollo osseo, di cellule staminali emopoietiche da sangue periferico e da cordone ombelicale.
Estendere la conoscenza scientifi ca a personale medico ed infermieristico Italiano e internazionale, operante in ambito oncoematologico, attraverso l’organizzazione di corsi di formazione, di congressi, l’istituzione di borse di studio e incentivando e stimolando lo scambio di nozioni e competenze a livello nazionale ed internazionale con altri centri specialistici ed associazioni analoghe.
Organizzare incontri aperti ai genitori, ai soci, ai medici di base, al personale infermieristico al fi ne di interagire a livello territoriale in modo concertato e collaborativo.
Promuovere e sostenere la RICERCA in ambito oncoematologico oltre ad intensifi care i rapporti con altre associazioni analoghe e realizzare progetti di cooperazione internazionale al fi ne di garantire il diritto alla salute ai bambini affetti da patologie tumorali dei paesi poveri del mondo.
Tra gli ultimi progetti realizzati da ASEOP:

NUOVO REPARTO DI ONCOEMATOLOGIA PEDIATRICA

Allo scopo di aumentare la ricettività del reparto di Oncoematologia Pediatrica situato presso il Dipartimento Integrato Materno Infantile dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Policlinico di Modena, e portarlo agli standard più elevati di accoglienza, ASEOP in collaborazione con l’Azienda stessa ha finanziato la realizzazione di diverse strutture: cinque nuove camere di degenza oltre ad un’area colloqui e accoglienza per le famiglie.
Il progetto si concretizza nella realizzazione di un centro di cura pensato per tutelare al meglio la salute e la privacy dei bambini che vengono ricoverati in stanze singole, dotate di ogni confort, dove vengono ospitati anche i genitori; due camere a bassa carica microbica (camere sterili) indispensabili al fine di consentire la preparazione e la degenza di pazienti sottoposti a trapianto di midollo osseo e di cellule staminali emopoietiche provenienti da sangue periferico e da cordone ombelicale; un DAY Hospital dotato di 4 posti letto dove afferiscono i piccoli pazienti che necessitano di approfondimenti diagnostici (compresi esami radiologici in sedazione), terapie trasfusionali o chemioterapia. La nuova Area è stata dedicata alla Professoressa Fausta Massolo primo Direttore della Clinica Pediatrica ad indirizzo Oncoematologico del Policlinico di Modena, che alle malattie tumorali del sangue dei bambini dedicò anni di studio appassionato, sforzi umani e professionali contribuendo alla nascita di ASEOP.

PROGETTO DI ACCOGLIENZA ”LA CASA DI FAUSTA”

Realizzazione di una struttura di accoglienza costituita da quattro appartamenti indipendenti, ubicati in zona attigua al Policlinico, aventi la finalità di ospitare i piccoli pazienti ed i loro famigliari, provenienti da zone lontane di screening diagnostico e di terapia. Ciò consente di ridurre l’ospedalizzazione dei bambini permettendo loro di vivere la quotidianità in un luogo famigliare, al di fuori dal reparto, continuando le terapie in un contesto di controllo sanitario costante. La realizzazione di questo importante progetto è stata resa