I topolini Parmareggio

Gioca, impara e cucina con i Topolini Parmareggio.

Conosci il Parmigiano Reggiano con Emiliano

IL PARMIGIANO REGGIANO A TAVOLA

Il Parmigiano Reggiano è senza dubbio il Re dei formaggi e 900 anni di storia ne rappresentano la tradizione. Nonostante la grande notorietà di questo straordinario prodotto, non tutti sanno che il Parmigiano Reggiano ha delle eccezionali caratteristiche nutrizionali e gastronomiche.

E’ un formaggio a pasta dura e a lunga stagionatura, ricco di proteine, vitamine e minerali e privo di lattosio. Grazie agli aminoacidi essenziali è facilmente assimilabile e gli enzimi contenuti lo rendono altamente digeribile, adatto anche a persone intolleranti alle proteine del latte vaccino.

Valori nutrizionali medi / Nutritional Medium Values per 100g / per 100g
Energia / Energy 1671 kJ /402 kcal
Grassi / Fat** 30 g
di cui Acidi Grassi Saturi / of which Saturates 20 g
Carboidrati / Carbohydrates 0 g
di cui Zuccheri / of which Sugars 0 g
Proteine / Proteins** 32 g
Sale / Salt 1,6 g
Vitamina A / Vitamin A** 430 μg 54% NRV*
Calcio / Calcium** 1155 mg 144% NRV*
Fosforo / Phosphorus** 691 mg 99% NRV*
(*) valori nutrizionali di riferimento / nutrient reference values (NRV)
(**) scopri di più su i nutrienti: clicca qui

Pensate che 50-60gr di Parmigiano Reggiano, magari una bella scaglia di Parmareggio 30 mesi consumata a pasto, forniscono 16gr di proteine, cioè quelle contenute in circa 100gr di pesce o carne per cui, a parità di apporto proteico, si ha anche un livello di colesterolo notevolmente inferiore della carne di vitello o delle carni bianche comunemente consigliate nelle diete.
E anche Ersilia, che è sempre attenta alla linea e segue diete ipocaloriche, gusta il Parmigiano Reggiano che le garantisce un ridotto apporto calorico con il giusto apporto nutrizionale: 50gr di Parmigiano Reggiano con delle verdure di stagione e 50gr di pane forniscono meno di 400 calorie, sono un ottimo pasto.

Anche grattugiato sulla pasta è ottimo. Il Parmigiano Reggiano aumenta la palatabilità del piatto stimolando i succhi gastrici e favorendo il processo digestivo … insomma “fa venire l’acquolina in bocca”. 10gr di Parmigiano Reggiano, la dose normalmente consumata sui primi piatti, forniscono 4-5gr di proteine che corrispondono all’apporto di circa 35gr di carne o pesce.

< TORNA DA EMILIANO Torna da Emiliano